I giochi AAMS

Il Bingo è un gioco basato sull’estrazione di 90 numeri. Esso deriva dal più famoso gioco del Lotto ed è molto simile alla tradizionale tombola da sempre giocata nelle case di tutti gli italiani.

 

Il controllo del gioco è riservato allo Stato. Questo vale sia per il gioco dal vivo sia per il gioco via internet. Lo Stato si occupa di controllare il gioco d’azzardo tramite AAMS, attivo dal 2000.

 

AAMS è l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato: a sua discrezione questo ente concede le licenze. Questo vuol dire che è l’AAMS ad affidare in concessione l’esercizio del gioco a privati, i quali devono garantire di rispettare tutta una serie di rigide norme per far sì che il gioco rientri sempre nel legale. AAMS effettua costantemente controlli e non transige sulle irregolarità.

 

Questo perché la normativa italiana intende conferire al gioco del Bingo il carattere di intrattenimento, socializzazione e impiego piacevole del tempo libero. In questo modo il gioco del Bingo si differenzia in modo sostanziale da altri giochi, che sono perlopiù individuali e si basano sulla distanza.

 

Qualche cifra…
Nel 2006 il Bingo è stato giocato da oltre 1 milione di persone. Metà di questi frequentano le Sale Bingo in modo sistematico e con frequenza. Questo ha permesso alle sale bingo di incassare circa 1,8 miliardi di euro: sono state venduti oltre 1,6 miliardi di cartelle, di cui circa il 65% del valore di 1 euro.

 

Come nasce l’AAMS?

 

L’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS) era un organo del Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano addetto alla gestione del gioco pubblico. Inizialmente era incorporato all’ Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

L’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato fu istituita tramite decreto legge nel dicembre 1927: il suo compito divenne quello di svolgere “servizi di monopolio di produzione, importazione e vendita dei sali e tabacchi e produzione e vendita del chinino di Stato”.
La nuova gestione dei prodotti di monopolio da parte dell’Amministrazione incise in maniera sostanziale sul sistema economico-sociale italiano. Contribuì infatti all’industrializzazione di alcuni territori, alla creazione di nuovi posti di lavoro. Questo fu possibile grazie alla nascita di nuovi stabilimenti che si occupavano dell’estrazione del sale e della manifattura del tabacco.
Verso la fine del XX secolo l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato subì diverse modifiche: l’Italia gradualmente perse il monopolio sulla produzione e sulla commercializzazione dei sali e dei tabacchi. Si aprì però un’altra opportunità d’azione: il monopolio nel settore del gioco pubblico.

Ad oggi sono disponibili tantissimi casino online con licenza aams e sono anche state legalizzate le slot machine online. Una lista completa delle slot e di tutti i giochi di casino online è presente sul sito gioco & giochi